Con il termine «trasferta di lavoro» si intende il temporaneo spostamento della sede lavorativa per un periodo che può andare da un giorno a diverse settimane.

La trasferta non va confusa con il trasferimento: infatti in quest’ultimo caso il cambiamento del luogo di lavoro è definitivo.

Le trasferte possono avvenire all’interno del comune nel quale si trova la sede lavorativa indicata nel contratto del dipendente o al di fuori, sia in Italia sia all’estero.

Leggere il seguito…